T

sost. masch. Batuffolo di cotone fissato all’estremità di un’asticella per prelevare materiale microbiologico all’interno di una cavità anatomica. Per tampone si intende anche il prelievo e l’esame che si fa su tale prelievo. Con riferimento al virus SARS-CoV-2, nel tampone rapido si preleva materiale dalla cavità nasale e permette in poco tempo di rintracciare eventuali componenti del virus, e nel tampone molecolare, in cui si introduce il batuffolo nella cavità nasale e/o orale per rintracciare eventuali tracce del virus SARS-CoV-2.
sost. masch. 1. Bersaglio, che in ambito socio-sanitario indica il destinatario di un determinato servizio sanitario o di una determinata cura. 2. Obiettivo da raggiungere attraverso un programma di lavoro e di investimenti.

tc

sigla usata come sost. femm. di T(omografia) C(omputerizzata). Tecnica diagnostica che studia i singoli piani di spessore di un organo per individuare lesioni o anomalie.
sost. femm. Trattamento eseguito dal fisioterapista che sfrutta la diatermia, ovvero l’innalzamento di temperatura di una parte interna del corpo attraverso l’uso di corrente elettrica a bassa tensione, onde magnetiche o ultrasuoni, tramite un dispositivo (Tecar, ovvero Trasferimento Energetico CApacitivo Resistivo) che genera calore all’interno del tessuto muscolare.
sost. femm. Modalità di pratica medica che si svolge mediante l’ausilio di mezzi informatici che consentono di visitare e curare i pazienti, o più in generale di fornire servizi sanitari, anche a distanza.
loc. sost. femm. 1. Trattamento a cui vengono sottoposti i pazienti in gravi condizioni cliniche, i quali necessitano di costante assistenza medica e controllo clinico 2. Anche reparto di un’ospedale in cui avviene la t. i.
loc. sost. femm. Trattamento a cui vengono sottoposti pazienti in condizioni cliniche medio-gravi, spesso con insufficienze di più organi e che pertanto hanno bisogno di numerosi interventi clinici.
loc. sost. masch. Indagine diagnostica effettuata tramite un tampone nasale e/o orale che permette di rintracciare eventuali tracce del genoma a RNA del virus SARS-CoV-2.
loc. sost. masch. Indagine diagnostica effettuata tramite l’analisi di una goccia di sangue o un prelievo di sangue per rintracciare l’eventuale presenza di anticorpi contro il virus SARS-CoV-2.
loc. sost. masch. Documento legale redatto da una persona per specificare in anticipo le proprie volontà in merito ai trattamenti e alle cure che dovrà ricevere qualora dovesse essere impossibilitato a comunicarlo direttamente in futuro a causa di una malattia grave.
sost. masch. Quota della prestazione sanitaria che resta a carico dell’assistito quando ricorre all’assistenza sanitaria pubblica per alcune specialità farmaceutiche o prestazioni mediche.
nome proprio. Progetto della Regione Toscana che ha lo scopo di svolgere un’attività di consulenza integrata nell’ambito della salute e della sicurezza urbana nei luoghi di lavoro. Il nome è un gioco di parole: Toscana Sicura e Toscana si cura.
Torna su