Umanizzazione

sost. femm. Processo che mette al centro della cura il malato, con i suoi sentimenti, le sue conoscenze e le sue credenze, considerandolo quindi come persona e non come portatore di una malattia.

È quel processo in cui si deve porre il malato al centro della cura; questo concetto segna il passaggio da una concezione del malato come mero portatore di una patologia ad una come persona con i suoi sentimenti, le sue conoscenze, le sue credenze rispetto al proprio stato di salute.

Si può sottolineare quindi che il processo di umanizzazione consiste sostanzialmente nel ricondurre al centro l’uomo con la sua esperienza di malattia e i suoi vissuti.

Per approfondire

Nessun approfondimento caricato al momento.

Vuoi saperne di più?

Torna su