Consenso informato

loc. sost. masch. Autorizzazione espressa liberamente dal paziente (o da chi lo rappresenta) a ricevere un trattamento sanitario dopo che è stato informato dei rischi, oltre che dei benefici, che ne potrebbero derivare.

Leggi di più:

Processo con cui il paziente o chi lo rappresenta (genitori, tutore), sulla base delle informazioni ricevute rispetto ai rischi e benefici che derivano dal sottoporsi o meno ad un atto medico, fornisce il suo consenso all’esecuzione delle stesse. Per garantire il “consenso informato” gli operatori devono fornire informazioni sufficienti sul trattamento proposto e le alternative possibili per permettere al paziente di esercitare autonomamente e consapevolmente la scelta, che, se del caso, deve essere documentata (forma scritta o prova testimoniale).

Per approfondire

Nessun approfondimento caricato al momento.

Vuoi saperne di più?

Scroll to Top
Torna su