E

sigla usata come sost. masch. di Elettrocardiogramma. Esame che analizza l’attività e il ritmo del cuore attraverso l’applicazione di elettrodi sul torace del paziente.

ECM

acronimo usato come sost. femm. di E(ducazione) C(ontinua) in M(edicina). Programma nazionale di attività formative in campo sanitario.
Analisi di laboratorio che esamina un campione di sangue per monitorare lo stato di salute attraverso alcune informazioni sulle cellule presenti nel sangue.
in it. sost. masch. Azione di miglioramento delle conoscenze e delle competenze di cittadini (come singoli, gruppi o come intera comunità), pazienti e professionisti, che ha la finalità di coinvolgerli tutti nelle decisioni che riguardano la salute, nonché la pianificazione, la gestione e la valutazione dei servizi per la salute.
acronimo usato come sost. masch. di E(nte) N(azionale) di P(revidenza) ed A(ssistenza) dei F(armacisti). Fondazione che si occupa del trattamento pensionistico dei farmacisti.
acronimo usato come sost. masch. di E(nte) N(azionale) di P(revidenza) ed A(ssistenza) dei M(edici) [e degli Odontoiatri]. Fondazione a cui i medici e gli odontoiatri devono obbligatoriamente iscriversi e versare le relative quote di previdenza.
acronimo usato come sost. masch. di E(nte) N(azionale) di P(revidenza) ed A(ssistenza) della P(rofessione) I(nfermieristica). Fondazione che si occupa del trattamento pensionistico di infermieri professionali, assistenti sanitari, vigilatrici d’infanzia, che esercitano l’attività in forma libero professionale.
sost. femm. Esame che attraverso sistemi di illuminazione e di lenti di osservazione permette di controllare la presenza di anomalie sulla pelle, come ad esempio il melanoma.
sost. masch. Errore in terapia o errore terapeutico, imprecisione non intenzionale e prevenibile nella gestione di un farmaco (come la prescrizione, la trascrizione/interpretazione, l’etichettatura e il confezionamento, l’allestimento, la distribuzione, la somministrazione).
sost. masch. Episodio inatteso che può causare o che causa un danno non intenzionale e non prevedibile a un paziente | evento avverso, danno determinato dal trattamento medico in modo non intenzionale | evento avverso dal farmaco, danno determinato dalla terapia farmacologica, non strettamente correlato all’azione del farmaco stesso | evento evitato, episodio potenzialmente dannoso che non si verifica, o per caso fortuito o perché intercettato, e che comunque non ha conseguenze avverse per il paziente | evento sentinella, evento avverso che comporta danni di particolare gravità, che possono portare alla morte, e che è potenzialmente indicativo di un serio malfunzionamento del sistema, che determina quindi una perdita di fiducia dei cittadini nei confronti del servizio sanitario.
avv. e agg. Locuzione latina che letteralmente significa 'fuori delle mura'. Detto di prestazione svolta dal personale medico e/o sanitario, individualmente o in gruppo, privatamente.
Torna su